Livornese, Fiorentina Nord-Ovest, Pistoiese, Grossetana: tutte le manifestazioni d’interesse di Cantieri della Salute

Manifestazioni d'interesse

Aperta la ricerca di nuovi attori
nelle zone di Cantieri della Salute

Promuovere la collaborazione tra i Comitati di partecipazione e le Consulte del Terzo settore, con una progressiva apertura ad altre associazioni e organizzazioni del territorio. È questo l’obiettivo principale di Cantieri della Salute, che tra le varie linee d’azione promuove un percorso di progettazione partecipata per ogni territorio coinvolto. Così è andata nelle prime 5 zone-distretto coinvolte nel progetto, che nell’ultimo anno sono arrivate ad elaborare cinque prototipi di iniziative locali grazie agli sforzi congiunti degli istituti di partecipazione, delle direzioni zonali, degli Attivatori di comunità e di altri nuovi alleati – e che oggi cercano nuovi attori per dedicarsi alla fase di test delle soluzioni progettate. 

 

Nella stessa direzione vanno ora le cinque nuove zone-distretto coinvolte dal progetto: Amiata Grossetana-Colline Metallifere-Grossetana, Fiorentina Sud-Est, Livornese, Pisana e Pistoiese. In alcuni di questi territori infatti i Comitati di Partecipazione e le Consulte del Terzo Settore hanno già aperto delle manifestazioni d’interesse per attori del territorio, e stanno chiamando a raccolta nuova energie per progettare soluzioni condivise in materia di salute. 

 

 

In questa pagina, che sarà in continuo aggiornamento, raccogliamo aggiornamenti sull’apertura di manifestazioni d’interesse per la progettazione partecipata e per il test delle soluzioni già progettate. 

Facilitare l’orientamento ai servizi territoriali del presidio ospedaliero livornese

Livornese

La Zona Distretto Livornese ed il relativo Comitato di partecipazione stanno promuovendo il coinvolgimento del Terzo settore e della società civile locale nelle politiche di salute del territorio, chiamandoli a prendere parte ad un percorso finalizzato a facilitare l’orientamento ai servizi territoriali presenti all’interno del presidio ospedaliero livornese.

 

Possono partecipare alla manifestazione d’interesse tutti i soggetti pubblici e soggetti privati aventi natura giuridica (imprese, enti, associazioni, istituti scolastici e di formazione, liberi professionisti, etc…), la cittadinanza, i comitati e gruppi informali attivi nel territorio i cui obiettivi e attività siano vicini ed affini ai temi della tutela della salute dei cittadini e alla partecipazione degli stessi alla determinazione delle politiche pubbliche in ambito socio-sanitario.

 

 

Progettazione partecipata nella zona Livornese

C'è tempo fino al 14 marzo

Rafforzare le capacità di caregiving dei cittadini

Pistoiese

Il Comitato di partecipazione zonale e la Consulta del Terzo settore, d’accordo con la Direzione della Società della Salute, vogliono coinvolgere altre realtà locali nell’ideazione e progettazione di iniziative volto ad offrire ai cittadini opportunità di rafforzamento di competenze nell’ambito della cura e dell’assistenza ad altre persone.

 

Al percorso di progettazione partecipata potranno prendere parte soggetti pubblici, soggetti privati aventi natura giuridica (imprese, enti, associazioni, istituti scolastici e di formazione, liberi professionisti, etc…), comitati e gruppi informali attivi nel territorio i cui obiettivi e attività siano vicini ed affini ai temi della tutela della salute dei cittadini e alla partecipazione degli stessi alla determinazione delle politiche pubbliche in ambito socio-sanitario.

Progettazione partecipata nella zona Pistoiese

C'è tempo fino al 27 febbraio

Garantire parità nel diritto di accesso ai servizi socio-sanitari

Amiata Grossetana Colline Metallifere Grossetana

Il Comitato di partecipazione zonale e la Società della Salute, coinvolgeranno altre realtà locali nell’ideazione e progettazione di iniziative per garantire la parità nel diritto di accesso ai servizi socio-sanitari da parte di tutti i cittadini e le cittadine residenti nel territorio di competenza. 

 

Al percorso di progettazione partecipata potranno prendere parte soggetti pubblici, soggetti privati aventi natura giuridica (imprese, enti, associazioni, istituti scolastici e di formazione, liberi professionisti, etc…), comitati e gruppi informali attivi nel territorio i cui obiettivi e attività siano vicini ed affini ai temi della tutela della salute dei cittadini e alla partecipazione degli stessi alla determinazione delle politiche pubbliche in ambito socio-sanitario.

Progettazione partecipata nella zona Grossetana

C'è tempo fino al 27 marzo

Un modello di collaborazione per rendere gli spazi più fruibili

Fiorentina
Nord-Ovest

La Società della Salute Fiorentina Nord-Ovest insieme al relativo Comitato di partecipazione zonale e alla Consulta del Terzo Settore intendono promuovere il coinvolgimento del Terzo settore e della società civile locale nelle politiche di salute del territorio, chiamandoli a prendere parte ad un’attività di miglioramento della fruibilità dei servizi aperti al pubblico da parte di persone con disabilità.

 

Il progetto che verrà sperimentato è il risultato della progettazione partecipata di Cantieri della Salute, che nei mesi passati ha coinvolto le associazioni del Comitato, della Consulta e altri attori sul territorio sul tema della disabilità, accessibilità e fruibilità.

 

Al test potranno partecipare tutti i soggetti pubblici, soggetti privati aventi natura giuridica (imprese, enti, associazioni, istituti scolastici e di formazione, liberi professionisti, etc…), comitati e gruppi informali attivi nel territorio i cui obiettivi e attività siano vicini ed affini ai temi della tutela della salute dei cittadini e alla partecipazione degli stessi alla determinazione delle politiche pubbliche in ambito socio-sanitario.

Test del prototipo nella zona Fiorentina Nord-Ovest

C'è tempo fino al 13 marzo 2022

Un nuovo modo di fare informazione sul vaccino anti Covid-19

Amiata Senese Val d'Orcia
Valdichiana Senese

In Amiata Senese – Valdorcia – Valdichiana Senese, il Comitato ha scelto il tema della diffusione di informazioni corrette in materia di situazione pandemica e vaccinazione anti-Covid19, a partire dall’ascolto diretto dei dubbi e dei timori dei cittadini. 

 

È così che il Comitato, insieme agli Attivatori di comunità e a nuove associazioni chiamate a raccolta nell’ambito di una progettazione partecipata, ha ideato Antenne della Salute: una campagna di informazione fondata sul raggiungimento dei cittadini in luoghi informali per raccogliere in prima persona domande da sottoporre ad esperti in materia di salute. A farlo saranno proprio le Antenne della salute: comuni cittadini, membri di associazioni, professionisti e volontari del settore sanitario, persone che lavorano a contatto con il pubblico e che spesso si trovano di fronte a domande di difficile risposta, e che saranno formate per raccogliere dubbi e preoccupazioni. 

 

La manifestazione d’interesse è aperta a chiunque voglia far parte di questo progetto. Le persone od organizzazioni che si candideranno potranno partecipare ad alcuni incontri di formazione e diventare un’Antenna della Salute. 

Test del prototipo nella zona Amiata Senese

Diventa Antenna della Salute

Le prossime manifestazioni d'interesse

Nelle prossime settimane saranno avviati dei percorsi di progettazione partecipata anche nelle zone-distretto della Fiorentina Sud-Est, Pisana, e Amiata Grossetana-Colline Metallifere-Grossetana. Sono già state progettate e saranno testate in futuro iniziative anche nelle zone-distretto della Lunigiana, Valdichiana Aretina, Alta Val di Cecina-Valdera. 

Condividi Articolo

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin