Aperta la seconda manifestazione d’interesse per Attivatori di Comunità

Per Regione Toscana è importante che i territori siano animati da comunità attive, vivaci e collaborative. Per questo con il nostro percorso Cantieri della Salute, Regione Toscana e Federsanità Anci Toscana hanno promosso e continuano a promuovere la creazione di una rete di Attivatori di comunità: persone capaci di attivare e coinvolgere i membri della propria comunità per farli partecipare attivamente alle scelte che riguardano la salute e, in generale, il benessere del territorio.

Dopo il successo della prima edizione – che ha ricevuto più di 100 candidature – ritorna la manifestazione d’interesse per Attivatori di ComunitàCome già per la scorsa edizione del percorso, chi si candida alla manifestazione d’interesse potrà prendere parte ad un percorso formativo in cui verranno trasferiti approcci e strumenti operativi utili a favorire la partecipazione dei cittadini nelle scelte di salute che riguardano la comunità locale. In alcuni casi sarà già possibile mettere in pratica quanto acquisito, e supportare la progettazione e sperimentazione di nuovi servizi rivolti alla cittadinanza nelle zone distretto già coinvolte nel progetto (Alta Val di Cecina e Valdera, Amiata Val d’Orcia Valdichiana Senese, Fiorentina Nord-Ovest, Lunigiana, Valdichiana Aretina) o delle nuove zone in via di coinvolgimento, tra cui le zone Fiorentina Sud-Est, Pistoiese e Amiata Grossetana – Colline Metallifere – Grossetana.

Vuoi diventare Attivatore di Comunità?

Invia la tua candidatura compilando il form entro il 19 novembre

Perché diventare Attivatori di Comunità? 

 

Diventare Attivatore di Comunità permetterà di contribuire in maniera fattuale e volontaria al benessere della propria comunità territoriale, supportando le attività tanto delle istituzioni quanto quelle del mondo dell’associazionismo, del privato sociale o di welfare di comunità.

Un’occasione di crescita personale dunque, e anche un’opportunità per acquisire e mettere in pratica nuove competenze, conoscere meglio il funzionamento del sistema socio-sanitario regionale e territoriale e gli attori che ne sono protagonisti, e comprendere i meccanismi che determinano le scelte di salute dei cittadini.

Possono presentare la propria candidatura a diventare Attivatori di Comunità tutti i cittadini residenti o domiciliati in Toscana interessati a prendere parte a questo percorso e che al momento della pubblicazione del bando abbiano compiuto sedici anni di età.

 

Quando si terranno gli incontri online?

 

Gli incontri di formazione online si terranno nelle giornate del 22 novembre, 25 novembre, 29 novembre, 2 dicembre, 8 dicembre e 6 dicembre 2021. Questo il calendario degli incontri:

 

 

Come posso presentare la mia candidatura?

 

Per partecipare alla formazione, è possibile inviare la propria candidatura entro venerdì 19 novembre 2021, compilando il formulario a cui si accede tramite questo link

 

 

Leggi tutta la manifestazione d’interesse per gli Attivatori di Comunità e resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook

 

Per informazioni è possibile scrivere all’indirizzo info@cantieridellasalute.it

 

DOMANDE FREQUENTI (FAQ)

Il corso formativo si svolge interamente in modalità online. In futuro prevediamo di offrire la possibilità ad alcuni Attivatori di Comunità di supportare in forma volontaria la messa in pratica di progettualità in forma sperimentale sui propri territori, con attività anche in presenza. 

A seguito di ogni incontro verranno messi a disposizione dei partecipanti attivi tutti i materiali didattici utilizzati e le registrazioni degli interventi

Per partecipare al percorso è sufficiente avere compiuto 16 anni di età. 

Per ottenere l'attestato di partecipazione è necessario aver frequentato almeno 4 incontri su 6. 

La fase di test delle nuove soluzioni progettate sono appena partite nei territori della Alta val di Cecina-Valdera, Amiata Senese e Val d'Orcia-Valdichiana Senese, Fiorentina Nord-Ovest, Lunigiana, Valdichiana Aretina

Il percorso di progettazione invece è agli inizi nelle zone: Fiorentina Sud-Est, Livornese, Amiata Grossetana-Colline Metallifere-Grossetana, Pistoiese. 

Nei prossimi mesi si prevede di coinvolgere altre 6 zone-distretto. 

Condividi Articolo

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo di cookie tecnici presenti Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi